Fra il Bis del tortello di Trump e il vino apprezzato dalla Merkel – Almeno a tavola l’Italia ha messo tutti d’accordo!!


Prima di parlare della cena soffermiamoci per una breve descrizione riguardante lo Chef che ha capitanato una brigata e che ha sorpreso e appagato tutti gli ospiti del nostro Presidente Mattarella.

Roberto Toro , Executive Chef al Belmond Grand Hotel Timeo di Taormina

Classe 1975, siciliano verace, Chef de Cuisine del Belmond Grand Hotel Timeo.

Dal 2012 a capo di una brigata che gode di un panorama unico al mondo ed è per quello che le aspettative sono molto alte , aspettative ripagate dal Capo dello Stato, che ha scelto loro, fra i tanti che costeggiano un paradiso della natura, ha scelto il gran hotel Timeo, vuoi per il panorama mozzafiato, vuoi per la cucina non stellata ma attenta nei sapori e nella tradizione siciliana, quella dello Chef Toro e la sua brigata.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO



La cucina di Roberto si basa infatti sull’equilibrio e l’armonia tra sapori semplici e prodotti genuini in una mescolanza tra più antiche ricette siciliane, rivisitate spesso da tocchi personali, come la Pasta alla Norma o con le Sarde e i piatti che portano la sua firma, come il risotto ai frutti di mare, curcuma e nero di seppia, o il tonno in crosta di quinoa con zucchine e salsa all’arancia. Ma quello che non manca mai è il suo piatto preferito: spaghetti al pomodoro, con in profumi freschi dell’orto e una cartolina della vista che fa da contorno.

La stretta di mano fra il Presidente Mattarella e lo Chef Toro

Parliamo del Belmond Ltd.

Belmond è una collezione globale di hotel unici e di lussuose esperienze di viaggio in alcune delle destinazioni più affascinanti e interessanti del mondo. Fondato quasi 40 anni fa con l’acquisizione di Belmond Hotel Cipriani di Venezia, il portfolio unico di Belmond oggi comprende 46 Hotel, itinerari su rotaia e crociere fluviali in molte delle più celebri mete a livello internazionale. Fra le tante gestioni di Blemond, c’è il noto ristorante ‘21’, uno dei luoghi di ritrovo più rappresentativi di New York.

Il Tavolo Imperiale


ANNUNCIO PUBBLICITARIO



Il menu dei G7

  • Canapes come aperitivo
  • Tortelli ripieni di basilico e pecorino siciliano in salsa di gambero rosso di Mazara
  • Trancio di dentice con pomodorini capperi e basilico accompagnato da un cestino di verdure e patate al vapore
  • Selezione di dolci siciliani: cannolo, cassata e sette veli

     

Iniziamo dal menù e dalle indiscrezioni sullo svolgimento della serata dove l’attenzione del mondo era concentrata a Taormina . Noi non parliamo di clima ne tanto meno dei temi caldi affrontati fra i grandi della Terra, vogliamo parlare della serata, parliamo di cosa hanno mangiato e cosa hanno bevuto, cosa è stato gradito e di chi ha scelto il menù.

Stefano Lo Giudice, Manager F&B ci confida la tanta tensione per far si che tutto procedesse al migliore dei modi, una responsabilità molto sentita, era importante fare una bella figura e rispettare i tempi del servizio.

Gli onori di casa li ha fatti il Presidente della Repubblica Mattarella, che dice Stefano, è colui che ha scelto il nostro menù dopo le nostre svariate proposte, da buon siciliano voleva trasmettere i nostri sapori , si evince dal primo piatto dove il gambero di Mazara l’ha fatta da padrona, un piatto molto gradito anche dal Presidente USA, Trump e Melania hanno fatto il bis dei tortelli indicando a Mattarella che era il secondo giro, il nostro Presidente era molto compiaciuto nel segno quasi di una cena conviviale.

Un altro aneddoto degno di nota è stata l’inaspettata comunicazione senza preavviso, non appena si sono seduti gli ospiti, dice Stefano,”ci hanno comunicato che uno dei commensali non mangiava formaggio (non eravamo stati informati prima) e quindi per servire il primo a tutti nello stesso momento lo Chef Roberto Toro ha dovuto preparare dei tortelli da zero (impastando e stirando la pasta) senza formaggio in 7 minuti esatti, il tempo del discorso del Presidente Mattarella durante il brindisi”. Altro che televisione e format, direi che Roberto Toro ha superato se stesso, facendo dei tortelli a tempi di record.

Proseguiamo con alcune domande a Stefano

I piatti sono stati graditi?

Beh direi che tornavano solo piatti puliti, molte sono state le richieste di Bis, hanno gradito molto..

Quali sono stati i Vini che hanno accompagnato la cena?

I Vini che hanno accompagnato la cena sono Almerita Brut, Tasca d’Almerita (per il brindisi del Presidente Mattarella), Chardonnay “Vigna San Francesco”, Tasca d’Almerita , Mille e Una Notte, Donnafugata  e con i dessert il Passito di Pantelleria, Ben Rye’, Donnafugata.

(cliccando sul nome del vino si può accedere al sito Amazon per l’acquisto)

Qualche particolare apprezzamento sul vino?

I vini sono stati molto graditi dalla Cancelliera tedesca Merkel , un vino a lei particolarmente gradito è stato il bianco di Tasca d’Almerita. 

E  per concludere,cosa dire dei dolci e di chi li ha scelti?

I dolci sono stati fortemente voluti dal Presidente Mattarella che da buon palermitano ha preteso il cannolo con ricotta vaccina e canditi.

In conclusione, ringraziamo Alessandra Lo Re addetta alle pubbliche relazioni per la disponibilità dimostrata a chef&maitre e tutti i suoi collaboratori fra cui Stefano Lo Giudice Manager F&B che ci ha raccontato i dettagli e i retroscena relativi ad una preparazione non facile e attenta in ogni dettaglio, in questo breve racconto della serata possiamo solo che avvalorare che la giusta sinergia fra tutti i componenti di una squadra va al di là di una cucina, dove maitre, sommelier e camerieri devono definire i dettagli pregiati di una brigata di cucina che vuole fare la differenza, non esiste lo chef senza una sala attenta che sa trasmettere il giusto valore a ciò che viene servito.

Di seguito i nomi dei ragazzi che hanno lavorato alla cena a cui va un ringraziamento speciale per la professionalità dimostrata e alcune fotografie che ci sono pervenute.

GESTIONE

STEFANO LO GIUDICE, F&B MANAGER

DOMENICO PELLEGRINO, EVENTS MANAGER

APERITIVO

ALFIO LIOTTA, BAR MANAGER

CHIAVETTA STEFANO

SPINELLA GIUSEPPE

FAUSTO DANIELE

CUCINA

TORO ROBERTO, EXECUTIVE CHEF

TURIANO ANDREA

LO CONTE ROBERTO

MILAZZO FABIO

CORDA GIUSEPPE

ALECCI PIERGIORGIO

BOVE VINCENZO

SANNINO FRANCESCO

CALDERONE ANTONIO

FERRARI GIORGIO

REITANO TONINO

COLOSI AGATA

BONAIUTO ROSARIA

PASTICCERIA

D’ANGELO BENEDETTO, CAPO PASTICCERE

BERTOLA ALESSANDRA

MERCIA GIUSEPPE

SALA

PRIVITERA GIUSEPPE, CAPO MAITRE

CALLARI CALOGERO

AMENO GIUSEPPE

CHIAVETTA STEFANO

FAUSTO DANIELE

PAPA ROBERTO

PATERNO’ SALVATORE

MISITI GIUSEPPE

SPINELLA GIUSEPPE

SOMMELIER AL FEMMINILE

DI GORO SIMONA, SOMMELIER

PRESTIPINO MIRIAM

PARISI ANNA

BONELLI VERONICA

ALESSANDRA LO RE – PUBLIC RELATIONS MANAGER AREA SICILY 

F&B Manager , Stefano Lo Giudice

 

Barman, Alfio Liotta

 

Commenti Facebook. Per commentare devi essere connesso con Facebook

Lascia un commento