Alfonso Saviello: pizza, storia di una passione e un impasto da fare a casa.


Alfonso Saviello, nato a Battipaglia il 16/05/1984,

si racconta in questa bellissima intervista.

 

 

Come è nata la tua passione ?

La mia passione per questo lavoro è  nata un po’ per caso e un po’ per esigenze economiche. Poi pian piano,  giorno dopo giorno ho notato che non era solo passione ma puro amore per questo lavoro.

 

Raccontaci del tuo percorso lavorativo

Il mio percorso iniziò quando aprii un mio locale 7 anni fa a Giffoni Sei Casali, lì incominciai ad affacciarmi ed innamormi di questo lavoro sia in pizzeria che  in cucina. Dovetti chiudere il locale perché  mi chiamarono a lavorare a Londra dove rimasi per un  anno. Ho poi  gestito un villaggio ad Agropoli, in provincia di Salerno, fatto  start up di  pizzerie a Salerno e poi sono volato a New York … Sono tornato  a Salerno da poco e adesso  sono il capo pizzaiolo della pizzeria Capri, dove la famiglia Scermino mi sta dando la possibilità di crescere giorno dopo giorno e non posso non ringraziare i miei validissimi collaboratori nonché fratelli Trenga Raffaele, Vigilante Vincenzo, Festa Vincenzo e Salzano Anna che mi sostengono sempre. Questo è il mio percorso e in tutto questo ringrazio mia moglie Liliana che mi supporta e mi sopporta  tutti i giorni. 

 

Hai avuto un maestro a cui ti sei ispirato?

Chi mi conosce lo sa.. Ho avuto un  percorso da autodidatta, Maestri pizzaioli non ne ho avuti, ho avuto sempre al mio fianco amici pizzaioli che grazie al confronto mi hanno aiutato a crescere  giorno dopo giorno.

 

ANNUNCIO PUBBLICITARIO




Cosa vedi nel tuo futuro e quali sono le tue ambizioni?

Nel mio futuro vedo tantissima voglia di crescere e ma soprattutto di “volare sempre basso”…. prima o poi si spicchera il volo…

La mia ambizione, come noi tutti pizzaioli, è di avere una realtà propria.

 

Cosa consiglieresti ad un giovane ragazzo che vuole intrapendere la tua professione?

Non deve essere un consiglio ma una vocazione! Per come la vedo io il lavoro di pizzaiolo deve nascere da amore e passione, a mio parere è fondamentale.

Poi sicuramente studiare tanta teoria da mettere  poi in pratica.

 

 

Quali sono i tuoi difetti e quali i tuo pregi?

I miei difetti forse sono quelli di essere troppo buono e di essere  troppo disponibile ma non sono sicuro che siano  un difetto.

Il mio  pregio è quello di essere  stato sempre umile nella mia vita e di riuscire ad essere disponibile con tutti.

 

 

Cosa pensi di  chef & maître?

chef & maître è una realtà fantastica, il gruppo facebook da modo di crescere in ogni campo della ristorazione, è un gruppo molto unito dove ci si può confrontare tra professionisti…e poi ci siete voi amministratori che riuscite a mantenere questo giusto equilibrio, complimenti!

Vi ringrazio tantissimo per la bellissima intervista che mi avete concesso..

 

La ricetta di Alfonso Saviello

Un impasto da fare a casa


500 ml acqua
1 kg di farina
50 gr sale
0.5 gr di lievito
30 gr olio extravergine d’oliva

Impasto a temperatura ambiente fatto in casa dalle sei alle 8 ore staglio ed apretto di 4 -5 ore e poi pronti a fare la pizza napoletana forno di casa se è possibile con pietra refrattaria

 

SEGUITECI SU FACEBOOK

 

Commenti Facebook. Per commentare devi essere connesso con Facebook

Lascia un commento