LE SOSTE: l’associazione più esclusiva , partner di #ChefeMaitreLab


La collezione dei migliori ristoranti di cucina italiana nel nostro Paese e in Europa, espressione dell’eccellenza in tutte le professioni della ristorazione: cucina, sala, gestione e sommellerie.

Il viaggio nel gusto italiano più ricercato

Se vivi un’esperienza in uno dei ristoranti Le Soste, aderisci al loro progetto di creazione, diffusione e valorizzazione globale della più nobile cultura enogastronomica italiana. Viaggiando tra le loro meravigliose realtà, hai il privilegio di conoscere luoghi carichi di storia, fascino e bellezza, incontrare chef ispirati dalla passione autentica per il cibo di qualità e per il territorio da cui proviene, gustare stili culinari sublimi e identitari, lasciarti avvolgere dai gesti misurati e garbati dei professionisti della sala. Le Soste è fonte di ispirazione per itinerari ricercati attraverso 94 stazioni del gusto, dove la maestria degli chef si sposa con lo charme degli ambienti e con il culto dell’ospitalità made in Italy. Di ogni sosta, italiana o estera, resta il ricordo memorabile di una condivisione speciale attorno al piacere, alla raffinatezza, all’emozione.

La Storia

Com’è nata l’idea dell’Associazione Le Soste? Per rispondere bisogna andare indietro nel tempo di ben 36 anni. Era il 1982 quando un gruppo ristretto di ristoratori amici si ritrovò a cena nel ristorante di Gualtiero Marchesi, in via Bonvesin de la Riva a Milano. In quegli anni l’alta cucina faceva capolino in Italia con qualche tentativo isolato. L’intuizione geniale di questi imprenditori del gusto stava proprio nel voler fare sistema, incontrandosi periodicamente per scambiarsi idee e iniziative sull’enogastronomia italiana d’eccellenza. A quel tavolo sedevano − oltre a Gualtiero Marchesi − Antonio Santini, Roberto Ferrari, Geatano Martini, Andreas Hallrigh e Rinaldo Krcivoj, pionieri degli ideali di cultura culinaria, convivialità, accoglienza, cortesia e classe patrocinati da Le Soste. Le grandi Associazioni francesi come Traditions et Qualité e Relais Gourmands esistevano già e fecero da modelli ispiratori. Nel 1994 quell’insieme di amici si costituì in Associazione Le Soste con atto notarile. Da allora, ogni anno la rosa dei ristoratori si è arricchita di nuovi Soci attraverso un’espansione geografica e numerica: volti e stili differenti, accomunati da equilibrio, apertura e tipicità di una cucina schietta, appassionata, inarrivabile. Per alcune realtà, la prima generazione dei Soci fondatori ha ceduto il passo ai figli e ai nipoti: i valori restano inalterati, un piede indugia nella tradizione nostrana più pura, ma la mente è aperta al futuro, pronta a cogliere nuove tendenze. Anche a distanza di anni, lo spirito di amicizia tra i Soci e il percorso comune teso alla finezza delle proposte e dell’ospitalità guidano ancora oggi tutti i membri.

L’organo esecutivo de Le Soste è rappresentato dal Consiglio Direttivo: un gruppo di 10 soci che si occupa della gestione e amministrazione dell’Associazione e delibera sugli ingressi o sull’espulsione dei membri.
Nel 2018 la compagine del Direttivo è formata da:

Il progetto della qualità totale

In cucina, gli chef selezionano materie prime eccelse, radicate nel territorio, con cura e sensibilità per ciò che è sostenibile e salvaguarda la biodiversità. La rielaborazione degli ingredienti in proposte creative affonda le radici nel nostro patrimonio culturale, ma si arricchisce con influssi dal mondo intero. Lo studio, la ricerca e la sperimentazione si intrecciano all’amore per la qualità assoluta, alla dedizione per questo mestiere a cavallo tra artigianalità e arte, all’energia nel sapersi reinventare ogni giorno senza mai perdere di vista la propria identità. Oltre alla professionalità indiscutibile di ogni Socio Le Soste, c’è un valore aggiunto che dà senso compiuto a ciascuna di queste tappe: il calore umano della relazione, la ritualità dei gesti, l’immediatezza dei benvenuto e degli arrivederci. Con Le Soste i tuoi momenti speciali si vestono di perfezione assoluta.

I valori per ripensare la ristorazione italiana

Come Associazione Le Soste promuoviamo la cultura del cibo e dell’accoglienza ai massimi livelli e tuteliamo alcuni valori sempre più centrali per la ristorazione di fascia alta. Iniziamo dalla sostenibilità, impegno coltivato con costanza nelle grandi tavole, su cui oggi si focalizza l’attenzione della politica, dell’amministrazione pubblica e di noi consumatori. I Soci Le Soste sostengono un approccio alternativo all’arte del mangiare attraverso la riduzione degli impatti negativi sull’ambiente, la lotta allo spreco alimentare e l’attivazione di tavole sociali o stili di ristorazione più semplici. L’etica rappresenta l’altro principio-guida dell’Associazione, e si concretizza con l’apertura verso uno stile di vita e di lavoro che innesca cambiamenti virtuosi anche oltre i confini dei ristoranti.

Attività

Tutti i membri dell’Associazione Le Soste si dedicano a formare i giovani che desiderano intraprendere la professione del ristoratore sposando l’eccellenza del prodotto e del servizio. I numeri di questi ultimi anni parlano chiaro: sono in forte ascesa gli chef emergenti, appassionati ed entusiasti, che aspirano a migliorarsi costantemente con un’apertura sincera all’innovazione e alla creatività. Per sostenere l’impegno verso le nuove generazioni, Le Soste organizza attività e iniziative dal sapore culturale come convegni, borse di studio e patrocini. La convegnistica Le Soste sta diventando un appuntamento annuale di studio, formazione, aggiornamento, scambio e confronto per una progettualità a lungo termine sul mondo della ristorazione. Nel 2016 è stato realizzato il convegno Alimentazione tra salute & piacere, nel contesto istituzionale di Palazzo dei Giureconsulti a Milano. Oltre i Gesti è il titolo del forum del 2017: stessa sede per una giornata di lavori sul delicato rapporto tra sala e cucina nella ristorazione italiana di fascia alta. La terza edizione è già stata fissata per il 12 novembre 2018, tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito convegnolesoste.it Dal 2018 ha preso il via la partecipazione Le Soste a FICO, il parco agroalimentare più grande al mondo. Nel progetto della Fabbrica Italiana Contadina, alle porte di Bologna, Le Soste è presente con il ristorante Cinque – Enrico Bartolini & Le Soste. Inoltre, i grandi Maestri di cucina dell’Associazione vengono ospitati a rotazione all’interno del ristorante. Da questo mosaico di attività nasce un bellissimo disegno comune, vivo da 36 anni, volto alla crescita, alla sperimentazione, al senso dell’ospitalità più puro e all’esaltazione del territorio italiano in tutte le sue forme.

(fonte web: associazione Le Soste)

Una delle associazioni più prestigiose in Italia, partner di #ChefeMaitreLab

Associazione Le Soste
Via Duca degli Abruzzi n. 7/A, 20871 Vimercate (MB) |  Tel. 039 6080661 – Fax 039 6081526
P. IVA 02408840961

info@lesoste.it

Claudio Sadler: Risotto giallo alla milanese al salto
Un piatto tipicamente lombardo, nato come piatto di recupero, oggi diventa una magnifica prelibatezza creata da Claudio Sadler, chef e ...
L’intervista allo chef Vincenzo Candiano – Locanda Don Serafino di Ragusa Ibla
Ciao Vincenzo, parlaci del tuo modo di intendere la cucina La cucina deve esprimere le caratteristiche del luogo e la ...
Le Soste: presentati i nuovi chef e soci 2018
Milano 5 marzo 2018 Sono stati presentati oggi i nuovi soci della guida Le Soste durante l'assemblea annuale. 36 anni ...
Il Luogo di Aimo e Nadia: un’istituzione a Milano – di Alan Jones
Il Luogo di Aimo e Nadia Chef Alessandro Negrini e Fabio Pisani  "Una cucina equilibrata ed armoniosa grazie ad un ...
Ciao Maestro! Il saluto dei tanti amici a Gualtiero Marchesi
Cosa rende unico e grande uno chef...? Il sapere, la conoscenza e la voglia di condividere il tutto .... chef&maître, ...
San Domenico di Imola: l’intervista a Valentino Marcattilii
L'intervista a Valentino Marcattilii, executive chef e comproprietario del ristorante, due stelle Michelin, San Domenico di Imola. Ciao Valentino, raccontaci ...
L’intervista a Mauro Uliassi, seduttore in cucina
L'intervista a Mauro Uliassi, patron del  Ristorante “Uliassi”, aperto con la sorella Catia nel 1990, 2 stelle Michelin. Sul mare, ...
Ristorante Dal Pescatore Santini: storia, tradizione ed ospitalità – di Alan Jones
Ed eccomi qui con una nuova recensione… oggi ho deciso di parlarvi di uno dei ristoranti che hanno fatto la ...
Alan Jones da Heinz Beck – Ristorante “La Pergola” – Roma
La Pergola, Waldorf Astoria Cavalieri Hotel - Roma Cucina raffinata, equilibrata e delicata. Un ristorante con una vista ineguagliabile su Roma e un servizio impeccabile. ...
Combal.Zero raccontato da Alan Jones – Davide Scabin, uno Chef geniale e una cucina sorprendente
Eccoci qui con una nuova recensione… questa volta vi parlerò delle mie esperienze e visite al Combal.Zero dello Chef Davide Scabin. Il  ristorante ...
Intervista a Heinz Beck – Tra passioni, gusti e creatività
Heinz Beck, un tedesco che ha fatto innamorare l'Italia con i suoi piatti geniali e la sua filosofia di cucina. ...
Terry Giacomello: “Papà voglio fare il cuoco”
Cucina "vibrante" tra passione, ricerca e l'influenza di Ferran Adrià - Lo Chef Terry Giacomello si racconta a chef&maitre Ciao ...

Commenti Facebook. Per commentare devi essere connesso con Facebook

Lascia un commento