Grani Antichi, i vincitori!


Contest GRANI ANTICHI con #ChefeMaitreLab e #MoliniRiggi.


La giuria, composta da Molini Riggi, Paolo Niccolini e chef&maître ha scelto tra tantissime bellissime realizzazioni i tre vincitori. I complimenti vanno a tutti i partecipanti, è stato davvero difficile scegliere solo tre elaborati, Complimenti a tutti!

I VINCITORI

1° classificato: Fabio Fiorentino

Grani Antichi: khorasan, Enkir, Farro, Segale e Semola Senatore Cappelli. Spider Bread – Solo lievito Madre

2° classificato: Francesco Arena

Pane realizzato con un blend di grani antichi siciliani timilia e russello integrale lievitazione naturale con nocciole dei nebrodi, grue di cacao e uvetta di Pantelleria

3° classificato: Matteo La Spada

Impasto ai grani antichi con Datterino giallo, foglie di cappero, capperi, alici, olive e origano selvatico

Il primo classificato entrerà a far parte di #ChefeMaitreLab, il secondo e terzo posto avranno il piacere di poter ricevere alcuni dei magnifici prodotti di Molini Riggi.

Contest chef&maître in collaborazione con Molini Riggi 

Lo scopo del gioco ha avuto come obbiettivo il diffondere l’utilizzo di queste farine, riscoperte negli ultimi anni dai consumatori più attenti alla qualità e alla salute, un obbiettivo in comune con l’azienda Molini Riggi che produce farine di grani antichi 100% siciliane di grande qualità, biologiche e macinate a pietra.

“Una storia che nasce nel 1955 e che vede oggi tutto il nostro impegno destinato verso un solo obiettivo: far riconoscere la ricchezza, la qualità, il valore dei nostri territori nisseni e la grande professionalità di una filiera che parte dalla rivalutazione dei grani antichi per far nascere ogni giorno prodotti da forno squisiti e sani.

Tutela della biodiversità, ricerca delle migliori materie prime, maestria artigianale, innovazione tecnologica e naturalmente la memoria di un passato buono.” (Molini Riggi)

Iscriviti a chef&maître per poter partecipare al prossimo contest, ti aspettiamo!!

Commenti Facebook. Per commentare devi essere connesso con Facebook

Lascia un commento