Massimo Sgobba, il corporate chef di Veratour e la sua ricetta

 

Massimo Sgobba,

è il corporate chef dei 40 villaggi Veratour che si trovano in tutto il mondo, 40 cucine e un esercito di cuochi.

Pugliese di Castellana Grotte , 38 anni, in realtà un autentico cittadino del mondo, su e giù dagli aerei per “aggiustare” cucine , il suo lavoro si divide tra l’ufficio di Roma ed i quattro angoli del pianeta: quando c’è da aprire un nuovo villaggio, riallestire una cucina , cambiare un menù o riorganizzare una brigata di cucina , prende il primo aereo e vola a destinazione, un uomo dalle tante risorse che non si ferma mai, un vero professionista per vocazione e dedizione. Altro che chiacchiere! Lavoro, organizzazione e diplomazia.

“Mi sono appassionato di cucina grazie ai miei fratelli.

Avevo solo 10 anni quando mi  hanno portato per la prima volta a lavorare in un ristorante ,ero addetto alle bevande .

Dopo aver finito le scuole medie mi sono iscritto alla scuola alberghiera ,ed ho iniziato a fare esperienze nei piccoli ristoranti del mio paese ,di giorno a scuola e la sera a lavoro.

Dopo il servizio di leva,sono andato a lavorare in un villaggio in Grecia come pasticcere  e dopo questa stagione sono stato contattato per andare in Honduras con Grandi Viaggi e qui ho fatto la mia prima grande esperienza come chef ,a soli 21 anni,trasmettendo  la cucina italiana formando 28 cuochi onduregni .

Successivamente sono stato in Egitto, Maldive, Barbados , etc.

Dopo 4 anni in giro per il mondo ,mi sono trasferito a Modena, grandissima Città piena di opportunità di lavoro e ho avuto la possibilità di lavorare in ristoranti stellali conoscendo diversi chef della Formula Uno. Successivamente sono stato inserito nel loro mondo . E’ stata un’esperienza meravigliosa, avendo la possibilità di seguire i piloti in tutti i campionati mondiali .

In Formula Uno ci sono rimasto per circa 3 anni, dopodiché ho ripreso a lavorare con un altro Tour Operator , come chef  in Sardegna in due grandissimi villaggi da 900 posti ,avevo solo 27 anni, per me fu una grande soddisfazione .

Dopo 2 anni di collaborazione sempre nello stesso Tour Operator mi hanno proposto come coordinatore chef executive . Ho lavorato cercando di dare sempre ottimi risultati ed ho accumulato molta esperienza e professionalità .

Cinque anni fa ho conosciuto Daniele Pompili , general manager divisione villaggi di Veraclub  e  dopo un lungo corteggiamento mi ha convinto ad entrare nella loro azienda.

Mi ha dato piena fiducia dandomi un ruolo che in azienda non era stato ancora ricoperto  : Corporate chef e responsabile ristorazione.

Ho avuto la fortuna ,ed  a tutt’oggi è cosi, di conoscere e lavorare con persone competenti e professionali che lavorano duramente per raggiungere gli obiettivi stabiliti, un team unico.

La famiglia Pompili ha la capacità di stimolarti e di farti sentire parte integrante dell’azienda , come in una vera famiglia.

Ad oggi gestisco più di 80 cuochi italiani in tutto il mondo, abbiamo creato una linea standard in tutti i nostri 40  Veraclub  , abbiamo inserito le serate a tema, il piatto dello chef (che prepara davanti al cliente) , tanta pasta fresca. Ogni anno rinnoviamo i nostri standard per soddisfare sempre al  meglio le esigenze dei nostri clienti .

La possibilità di lavorare all’estero mi ha arricchito la visione sul “ modo di cucinare “ , potendo abbinare prodotti asiatici , piuttosto che caraibici alla nostra cucina italiana.

Quando sono a casa mi rilasso e coccolo la mia famiglia creando piatti dai sapori , colori e profumi sempre diversi e soprattutto sperimentare nuovi abbinamenti.

Sono una persona estremamente umile ed alle critiche costruttive agisco facendo sempre meglio”.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO



La ricetta dello chef:

“SPAGHETTI MONOGRANO FELICETTI,

GAMBERI ROSSI DI MAZARA DEL VALLO E FOIE GRAS”

 

 

Ingredienti :

400 g spaghetti Monograno Felicetti

250 g di gamberi rossi di Mazara del Vallo

150 gr di foie gras

parmigiano reggiano q.b.

pepe selvatico del Madagascar q.b.

olio evo q.b.

gin q.b.

Procedimento :

Cuocere gli spaghetti  in acqua salata. Preparare la tartare di gamberi con olio , pepe e gin e far macerare per 2/3 minuti. Una volta cotti al dente scolare e mantecare  in una pentola con  olio evo , foie gras e parmigiano reggiano. Servire in un piatto mettendo la tartare, un pezzettino di foie gras ed una spruzzata di gin .

Vino consigliato:

Cavalleri, Blanc de Blancs, Franciacorta DOCG

 

 SEGUITECI SU FACEBOOK

 






Commenti Facebook. Per commentare devi essere connesso con Facebook